Il Purgatorio diventa un gioco da tavolo per i malati di Parkinson | la CRONACA di RAVENNA

Il Purgatorio diventa un gioco da tavolo per i malati di Parkinson

Uscirà in prevendita a marzo per il Dantedì. È un progetto dell'azienda ravennate Cobblepot Games

22 gennaio 2022 - Il Purgatorio della Divina Commedia diventa un gioco da tavolo pensato per allenare le capacità cognitive dei malati di Parkinson e, più in generale, delle persone affette da malattie neurodegenerative.
“Dante Alighieri Comedia Purgatorio” è il titolo del secondo capitolo della serie di giochi di società ideata dall’azienda ravennate Cobblepot Games in occasione del Settecentenario della morte del Sommo Poeta. Dopo la prima uscita ispirata all’Inferno, divenuta gioco ufficiale delle celebrazioni del 2021, sono in corso i lavori per ultimare il nuovo progetto, realizzato in collaborazione con l’associazione Ravenna Parkinson e studiato con l’aiuto di medici per coinvolgere anche pazienti con demenza e i rispettivi familiari.

Si tratta di un gioco di carte: ogni partecipante deve giocare una carta dal proprio mazzo per avvicinarsi il più possibile a un valore definito, ma senza sforarlo, servendosi di una serie di indizi forniti dalle carte cedute o giocate, e da altri elementi che aiutano a prevedere il risultato. Al centro del tavolo si crea un “monte” fatto dalle carte abbinate ai vizi del Purgatorio, che man mano che si procede nella partita sale di cornice in cornice verso il Paradiso. Ci sono anche le virtù a indicare “la retta via” al giocatore. Ma se “Inferno” seguiva la logica diabolica del mors tua vita mea, “Purgatorio” ha una meccanica collaborativa: i giocatori devono aiutarsi a vicenda per fare in modo che al centro del tavolo ci sia la somma di valori vincente.

L’idea è di Gabriele Mari, game designer e a sua volta operatore nell’ambito della disabilità, ma la progettazione ha coinvolto anche sanitari e volontari nel settore dell’assistenza ai malati di Parkinson.
“I medici ci hanno dato alcune linee guida - spiega il direttore della Cobblepot Games, Giacomo Santopietro -. Dovevamo pensare a un gioco in cui per esempio non fosse necessario tenere in mano le carte, ma anche prevedere la presenza dei caregiver, la cui partecipazione è agevolata dal meccanismo collaborativo del gioco: i giocatori, infatti, devono aiutarsi a vicenda perché l’errore di uno rischia di fare perdere tutti.
Abbiamo anche previsto la possibilità di rientrare nella partita in qualsiasi momento, così da affrontare le problematiche tipiche di chi soffre di Parkinson, come problemi di freeze o momenti di difficoltà mnemonica”. La sperimentazione è attualmente in corso, e già qualche paziente ha partecipato alle prime partite test, coinvolgendo anche giocatori esperti e principianti.

L’uscita è prevista per la prossima primavera. Grazie all'editore italiano Top Hat Games il gioco sarà in prevendita a marzo, per il Dantedì.
Nelle fasi conclusive della realizzazione vedrà anche il contributo degli studenti del Liceo Artistico “Nervi-Severini” di Ravenna che hanno vinto lo stage alla Cobblepot Games classificandosi tra i primi tre selezionati nel concorso per il logo dell’associazione Ravenna Parkinson. Tra gli incarichi a loro affidati, sotto la supervisione dell’artista Demis Savini, ci sarà la rivisitazione a colori delle tavole del gioco, ispirate alle opere in bianco e nero di Gustave Dorè.


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Cultura

In mostra la storia del Capanno Garibaldi

Presso il Private Banking di piazza del Popolo esposte le foto di Gabriele Fusco ...

In mostra la storia del Capanno Garibaldi

Presso il Private Banking di piazza del Popolo esposte le foto di Gabriele Fusco ...

Appunti, articoli, documenti. Le carte di Ennio Dirani alla Biblioteca Oriani

Spaziano da Alfredo Oriani a Olindo Guerrini, da Andrea Costa a Nullo Baldini, dalla ...

Appunti, articoli, documenti. Le carte di Ennio Dirani alla Biblioteca Oriani

Spaziano da Alfredo Oriani a Olindo Guerrini, da Andrea Costa a Nullo Baldini, dalla ...

47° Festival dei Burattini e delle Figure “Arrivano dal Mare!”

Dal 20 al 22 maggio mostre, spettacoli e concerti per bambini e adulti

47° Festival dei Burattini e delle Figure “Arrivano dal Mare!”

Dal 20 al 22 maggio mostre, spettacoli e concerti per bambini e adulti

Biscotti Saltari

Un libro per te

Emily Dickinson e i suoi giardini

Il libro racconta una delle figure letterarie americane più celebri attraverso la ...

Sopra le righe

Il varo del Moro di Venezia l'11 marzo 1990. «Cominciamo con la sfida»

Con quella barca Raul Gardini il 30 aprile 1992 vinse la Louis Vuitton Cup, esposta ...

A settembre uscirà l’atteso film “Dante” di Pupi Avati. Anteprima a Roma. Intervista al regista

«Ho voluto far diventare Dante un essere umano, in carne e ossa, come uno di noi». ...

Paolo Guerra (Assoraro): «Perché la Regione ha inserito Ferrara nella destinazione Romagna?»

«Sempre più turisti italiani e stranieri sono convinti che soggiornando nei lidi ...

Cristina Mazzavillani Muti: «Abbiamo portato in salvo dei guerrieri della sofferenza»

Arrivati in piazza Kennedy i 59 artisti, coristi e ballerini, del teatro di Kiev. ...

Mirabilandia apre all'insegna della solidarietà, ospiti 1500 profughi ucraini

Capo: "Siamo molto fiduciosi per questa nuova stagione all’insegna di un compleanno ...

Dante e Martinelli tra Mulino Lovatelli e intellettuali ravennati

Presentato il film 'Fedeli d'Amore', da domani a CinemaCity

A Marina di Ravenna esordio di Ondina, il bagno che unisce natura e mare

Mascia Ferri e Cristiano Ricciardella hanno inaugurato questa mattina il rinnovato ...

Patuelli: «Il recupero di Porta Teguriense valorizza un elemento di storia fondamentale»

Il suo nome deriva da quello di un corso d'acqua che da Godo di Russi scorreva verso ...