La Tomba di Dante restaurata ha richiamato 60mila visitatori | la CRONACA di RAVENNA

La Tomba di Dante restaurata ha richiamato 60mila visitatori

Tutto esaurito per la ‘Lettura perpetua’ della Commedia

27 luglio 2021 - Primi bilanci per le Celebrazioni dantesche. La ‘Lettura perpetua’ della Commedia, è stata l’unica attività che si è svolta anche in piena pandemia, con un altissimo valore simbolico. E così, dal suo avvio, il 13 settembre 2020, sono stati più di 300 i lettori e 7.000 le persone in presenza (e oltre 100.000 online) ad assistere alla lettura dei canti dinanzi al Sepolcro del Morigia.

Oltre 60mila sono stati i visitatori della Tomba restaurata, a partire dal mese di maggio. Ma in questo anno è cambiata la modalità di fruizione culturale ed è stato necessario riadeguare i sistemi di visita alle mostre, realizzando anche prodotti virtuali completi come i virtual tour di Paolo Roversi e del progetto “Dante. Gli occhi e la mente”, rendere fruibile in streaming la maggior parte delle attività, riadeguare i percorsi e gli ingressi ai musei, ognuno con spazi espositivi, peculiarità e vincoli differenti.

Tra protocolli sanitari, contingentamenti e sensibili restrizioni numeriche, sono stati più di 25mila, fino ad ora, i visitatori delle mostre ed eventi espositivi danteschi (Paolo Roversi 10 ottobre 2020 - 6 giugno 2021 con 7.076 visitatori e 71 giorni di apertura; Le Arti al tempo dell’esilio 8 maggio – 11 luglio 2021 con 4.189 visitatori e 56 giorni di apertura; Inclusa est flamma con 3.000 visitatori e 119 giorni apertura; Museo Dante, aperto dal 15 maggio, con 3.658 visitatori; TAMO con le mostre L’alto passo… Andar per pace e Dante e la Romagna con 2.348 visitatori; Classis con la mostra Classe e Ravenna al tempo di Dante con 5.471 visitatori), 14 i progetti selezionati all’interno della call dantesca e 11 i progetti realizzati dai soggetti convenzionati con il Comune, spaziando sempre fra diverse espressioni artistiche.

In questi mesi, è stato possibile, gradualmente, tornare a una ricercata normalità frequentando musei, teatri e biblioteche; è stato possibile vedere ‘con gli occhi di Dante’ attraverso le opere di Giotto, Cimabue e Arnolfo, che il poeta stesso vide e conobbe durante gli anni del suo esilio in un’Italia raccontata nel percorso espositivo Le Arti al tempo dell’esilio; è stato possibile rivivere il Secentenario della morte di Dante, nella mostra Inclusa est flamma, e scoprire come già cento anni fa Ravenna fosse profondamente legata al Poeta; è stato possibile immaginare tante diverse Beatrici attraverso l’elegante sguardo del fotografo Paolo Roversi; è stato possibile raccontare la Commedia in modo innovativo e tecnologico valorizzando l’allestimento storico nel nuovo Museo Dante.

Più recentemente è stato possibile anche ascoltare il concerto di Giovanni Sollima dedicato all’Inferno dantesco, partecipare all’ “happening” teatrale di Cantiere Dante con Verso Paradiso, immergersi nella performance del gruppo nanou, Paradiso [Bozzetto SN – 001] assistere alle letture dantesche di Dante Vivo con l’interpretazione di Ivano Marescotti all’Antico Porto di Classe e vedere Piazza San Francesco trasformarsi nel volto di Dante per la rassegna annuale di Dante Plus.

E tanti sono stati gli incontri, le conversazioni e le letture per Dante, e molti di questi, ancora, sono in corso e proseguiranno come Ravenna Festival che, anche quest’anno, con 70 eventi, ha portato sul palco ravennate importanti nomi della scena artistica internazionale così come Scrittura Festival e altri si svolgeranno a partire dalla fine del mese di luglio.


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Cultura

I 'nudi' di Paolo Roversi alla Cappella di Palazzo Baronio

Le fotografie esposte sono state realizzate da Roversi nell'arco di dieci anni

I 'nudi' di Paolo Roversi alla Cappella di Palazzo Baronio

Le fotografie esposte sono state realizzate da Roversi nell'arco di dieci anni

Casa Dante, arrivate le opere dalle Gallerie degli Uffizi

Tre dipinti di Andrea Pierini, Giovanni Mochi, Otto Vermehren e il Busto di Piccarda ...

Casa Dante, arrivate le opere dalle Gallerie degli Uffizi

Tre dipinti di Andrea Pierini, Giovanni Mochi, Otto Vermehren e il Busto di Piccarda ...

Duecento studiosi per il terzo Congresso Dantesco

Da oggi al 18 settembre l'iniziativa in collaborazione con l'Università di Bolog ...

Duecento studiosi per il terzo Congresso Dantesco

Da oggi al 18 settembre l'iniziativa in collaborazione con l'Università di Bolog ...

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

Il piccolo libro della Poesia. Grandi autori e le loro opere in pillole

Racconta alcuni dei poeti più celebri e significativi della storia. "Un invito a ...

Sopra le righe

Dante2021. Indagine sulla fauna della Commedia. INTERVISTA a Marco Masseti

Sabato 11 settembre alle 11, alla Casa Matha, lo zoologo parlerà degli animali danteschi ...

Dante2021. Il Poeta, moderno e indispensabile. INTERVISTA a Guido Tonelli

Mercoledì 8 settembre alle 17.15, ai Chiostri Francescani, interviene al Festival ...

Dante2021. Mario Tozzi e la geologia nella Divina Commedia

Le idee in campo scientifico del Poeta secondo lo scienziato che conduce il programma ...

Ravenna Festival: si riparte con Riccardo Muti e la Trilogia. INTERVISTA a Franco Masotti

Il condirettore artistico parla della ripresa dell’attività con musica, danza e teatro ...

Elio racconta Enzo Jannacci: “È unico e grandissimo”. INTERVISTA

Lo spettacolo “Ci vuole orecchio”, dedicato al cantautore milanese, è in programma ...

Flavio Caroli e l’arte che cambia il mondo. INTERVISTA

Il critico e storico oggi sarà alla Rocca Brancaleone per mostrare e commentare venti ...

Racconti e canti di pianura allo Stadio dei Pini. INTERVISTA A BELPOLITI

La serata parte come un “trebbo” basato su Pianura, l’ultimo libro dello scrittore ...

Summertime 2, il ritorno. Giacobazzi: "In questa serie mi sposo!". INTERVISTA

Dopo il grande successo planetario della prima serie, distribuita da Netflix in tutto ...