Una nuova alba per il Centro di ricerca di Marina di Ravenna | la CRONACA di RAVENNA

Una nuova alba per il Centro di ricerca di Marina di Ravenna

Nato da una visione di Raul Gardini nel 1989, opererà nel settore della gestione sostenibile dell’energia e dei rifiuti e in quello delle scienze e delle tecnologie del mare, con particolare riguardo alla crescita blu sostenibile

16 luglio 2021 - Il ‘Centro di ricerca ambiente energia mare” del Tecnopolo di Ravenna è stato inaugurato questa mattina a Marina di Ravenna in via Ciro Menotti su una superficie complessiva di quasi 26mila metri quadri. Erano presenti tutti coloro che hanno consentito questo risultato: il presidente della Regione Stefano Bonaccini, il sindaco Michele de Pascale, il rettore Francesco Ubertini, le presidenti della Fondazione Flaminia e del Campus universitario Mirella Falconi ed Elena Fabbri, l’assessore regionale Andrea Corsini e il consigliere regionale Gianni Bessi, gli assessori Massimo Cameliani e Roberto Fagnani. E, naturalmente, il managing director, Andrea Contin, con il suo gruppo di ricercatori.

Quella del Centro è una lunga storia iniziata con Raul Gardini, che lo costruì nel 1989 con una visione che anticipava i tempi, tanto che oggi era presente anche la figlia Eleonora a testimoniare questa trentennale continuità.
Nello stesso anno nasce a Ravenna il Corso di Scienze Ambientali. La storia del Centro parte da qui ed è strettamente legata al nome di Contin, che nel 1994 torna come professore all’Università di Bologna dal Cern di Ginevra. Era un fisico, allora dedito allo studio delle particelle elementari. Docente del Corso, ne diventerà il presidente e poi presidente del Polo universitario di Ravenna (allora si chiamava così e non campus).
Quando lascia questo incarico, una quindicina di anni fa, si concentra sulla ricerca nel campo della creazione di energia da biomasse, nella gestione ottimale dei rifiuti, nello studio di nuovi materiali prodotti attraverso il recupero di scarti e rifiuti. Numerosi i progetti europei vinti da Contin e portati avanti in via Sant’Alberto nella sede del Corso di Scienze ambientali insieme ai suoi assegnisti e dottorandi, che da domani si trasferiranno a Marina di Ravenna.

La competenza raggiunta dal Campus ravennate grazie al suo impegno ha fatto sì che l'Istituto Fraunhofer per le Tecnologie Ambientali, della Sicurezza e dell'Energia, abbia individuato proprio nell’Università di Bologna un partner ottimale in Italia.
Stiamo parlando della più grande organizzazione di ricerca applicata in Europa con oltre 20mila tra ricercatori e ingegneri e un budget di ricerca annuo che supera i due miliardi di euro.
Questo patrimonio di conoscenza e innovazione sarà messo a disposizione delle industrie italiane ed europee, partendo proprio dalle loro necessità nel campo delle fonti rinnovabili, della salvaguardia dell’ambiente, dello studio e della tutela del mare e delle coste, della sostenibilità nei processi produttivi e del taglio alle emissioni di gas clima-alteranti.

Il Centro ad oggi ha richiesto un investimento di oltre due milioni di euro ripartiti tra Regione, Comune, Università e Fondazione Flaminia. Vi lavorano attualmente una quindicina di persone. L’obbiettivo nel giro di cinque anni è di raddoppiarle e di arrivare a un investimento di cinque milioni di euro.
MVV


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Università

Lunedì i 20 anni del Dipartimento di Scienze Giuridiche

Evento in via Oberdan con Patuelli, Ubertini, Montesi, de Pascale

Lunedì i 20 anni del Dipartimento di Scienze Giuridiche

Evento in via Oberdan con Patuelli, Ubertini, Montesi, de Pascale

Ateneo, si riparte col green pass e in presenza al 100%

Fabbri (Presidente del Campus): «A differenza di altre università, garantiamo anche ...

Ateneo, si riparte col green pass e in presenza al 100%

Fabbri (Presidente del Campus): «A differenza di altre università, garantiamo anche ...

Boom di richieste di alloggi per gli studenti

Al bando della Flaminia hanno aderito in 93, contro i 54 del 2020. Falconi: "I ragazzi ...

Boom di richieste di alloggi per gli studenti

Al bando della Flaminia hanno aderito in 93, contro i 54 del 2020. Falconi: "I ragazzi ...

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

Il piccolo libro della Poesia. Grandi autori e le loro opere in pillole

Racconta alcuni dei poeti più celebri e significativi della storia. "Un invito a ...

Sopra le righe

Dante2021. Indagine sulla fauna della Commedia. INTERVISTA a Marco Masseti

Sabato 11 settembre alle 11, alla Casa Matha, lo zoologo parlerà degli animali danteschi ...

Dante2021. Il Poeta, moderno e indispensabile. INTERVISTA a Guido Tonelli

Mercoledì 8 settembre alle 17.15, ai Chiostri Francescani, interviene al Festival ...

Dante2021. Mario Tozzi e la geologia nella Divina Commedia

Le idee in campo scientifico del Poeta secondo lo scienziato che conduce il programma ...

Ravenna Festival: si riparte con Riccardo Muti e la Trilogia. INTERVISTA a Franco Masotti

Il condirettore artistico parla della ripresa dell’attività con musica, danza e teatro ...

Elio racconta Enzo Jannacci: “È unico e grandissimo”. INTERVISTA

Lo spettacolo “Ci vuole orecchio”, dedicato al cantautore milanese, è in programma ...

Flavio Caroli e l’arte che cambia il mondo. INTERVISTA

Il critico e storico oggi sarà alla Rocca Brancaleone per mostrare e commentare venti ...

Racconti e canti di pianura allo Stadio dei Pini. INTERVISTA A BELPOLITI

La serata parte come un “trebbo” basato su Pianura, l’ultimo libro dello scrittore ...

Summertime 2, il ritorno. Giacobazzi: "In questa serie mi sposo!". INTERVISTA

Dopo il grande successo planetario della prima serie, distribuita da Netflix in tutto ...