La Fiab: "Bene la pista ciclabile di via San Mama, auto concetto perdente" | la CRONACA di RAVENNA

La Fiab: "Bene la pista ciclabile di via San Mama, auto concetto perdente"

Prendono il via oggi i lavori per mettere in protezione il tracciato per le biciclette

10 maggio 2021 - È previsto per oggi, lunedì 10 maggio, l’inizio dei lavori di riassetto di via San Mama comprensivi anche della realizzazione di una pista ciclabile “protetta” che completa l’attuale percorso ciclopedonale esistente da piazza Anna Magnani, nel Borgo San Rocco, fino alla via Bassa. Nel progetto, la sede del nuovo percorso ciclopedonale sarà separata dalla sede viaria attraverso un cordolo in rilievo, invalicabile come quello già presente nel tratto attualmente in essere.

Come FIAB Ravenna "già da tempo parliamo di magliamento e messa in sicurezza degli itinerari ciclabili tra Borgo San Rocco e Via San Mama e riteniamo che tutta l’area del Borgo San Rocco compresa tra via Renato Serra e Via San Mama andrebbe valutata in un progetto complessivo di fruizione come zona Ztl, per collegare e dare continuità tra la Ztl di via Mazzini, la ciclabile verso via San Mama e quella su via Circonvallazione Molino verso via Augusta".

La Fiab ha visionato il progetto nel corso della seduta della Commissione Consiliare 1 “Affari istituzionali, partecipazione e sicurezza” del 29 aprile: "Esprimiamo la nostra soddisfazione per le soluzioni tecniche adottate. Naturalmente siamo consapevoli che questi interventi comportano un cambio rispetto a consuetudini consolidate da sempre, in una strada storica della nostra città, ricca di un tessuto di piccole attività economiche che costituiscono il cuore pulsante del centro storico.

Ma come associazione che promuove la mobilità sostenibile sappiamo che la centralità dell'automobile è ormai un concetto perdente, proprio in un’ottica di miglioramento della vitalità dei centri storici. Per questo è giusto confrontarsi con i cittadini e con gli operatori economici per arrivare a soluzioni condivise ma è necessario andare verso una visione sostenibile della mobilità, che pone al centro le esigenze di chi si muove con mezzi alternativi rispetto all’auto. Pur nella giusta necessità di conciliare le diverse esigenze delle parti, anche economiche, che insistono sul tratto interessato alla modifica soprattutto del traffico veicolare, la realizzazione di quest’opera è un segno di lungimiranza da parte del Comune verso una viabilità nuova e orientata verso la mobilità alternativa".

Oggi, sempre di più, gli spostamenti a piedi e in bicicletta sono diventati diffusi ed estesi alla vita di tutti i giorni. Ne è la dimostrazione la campagna Fiab Italia sulla spesa quotidiana per spostarsi sulle due ruote anche per gli acquisti di tutti i giorni nei negozi di prossimità e riscoprire il commercio di vicinato.

"Ci aspettiamo che i disagi legati alla realizzazione di questa opera, limitati nel tempo in quanto il termine dei lavori è previsto per la fine di dicembre, saranno ripagati da un risultato importante per una delle vie 'storiche' di Ravenna".


© copyright la Cronaca di Ravenna
CONDIVIDI

Altro da:
Cronaca

Covid sabato 23 ottobre. A Ravenna 8 casi (ieri 9), la provincia sempre 'prima' in classifica con 61 (ieri 74)

Nessun decesso. Le guarigioni sono 37

Covid sabato 23 ottobre. A Ravenna 8 casi (ieri 9), la provincia sempre 'prima' in classifica con 61 (ieri 74)

Nessun decesso. Le guarigioni sono 37

Furto e spaccio, due arresti

Si tratta di un 40enne e un 50enne di origine marocchina. Il primo ha rubato il registratore ...

Furto e spaccio, due arresti

Si tratta di un 40enne e un 50enne di origine marocchina. Il primo ha rubato il registratore ...

Vaccinazione antinfluenzale, si parte lunedì 25 ottobre

A disposizione un milione e mezzo di dosi. Obiettivo della campagna regionale: copertura ...

Vaccinazione antinfluenzale, si parte lunedì 25 ottobre

A disposizione un milione e mezzo di dosi. Obiettivo della campagna regionale: copertura ...

Biscotti Saltari

Un libro per te

Un perfetto «romanzo in forma di teatro» intorno alla figura di Grazia Deledda

Al centro, tre momenti della sua vita lontani decenni l'uno dall'altro. È l'unica ...

Sopra le righe

“L’isola disabitata”, un sogno tra Settecento e giorni nostri. INTERVISTA al direttore d'orchestra e al regista

Nicola Valentini e Luigi De Angelis, entrambi ravennati, entrambi al debutto operistico ...

L'Italia delle eccellenze al Mercato Coperto. INTERVISTE

Da Saipem a Fincantieri, da Aspesi a Severino, il dialogo sulla ripartenza

Dante2021. Indagine sulla fauna della Commedia. INTERVISTA a Marco Masseti

Sabato 11 settembre alle 11, alla Casa Matha, lo zoologo parlerà degli animali danteschi ...

Dante2021. Il Poeta, moderno e indispensabile. INTERVISTA a Guido Tonelli

Mercoledì 8 settembre alle 17.15, ai Chiostri Francescani, interviene al Festival ...

Dante2021. Mario Tozzi e la geologia nella Divina Commedia

Le idee in campo scientifico del Poeta secondo lo scienziato che conduce il programma ...

Ravenna Festival: si riparte con Riccardo Muti e la Trilogia. INTERVISTA a Franco Masotti

Il condirettore artistico parla della ripresa dell’attività con musica, danza e teatro ...

Elio racconta Enzo Jannacci: “È unico e grandissimo”. INTERVISTA

Lo spettacolo “Ci vuole orecchio”, dedicato al cantautore milanese, è in programma ...

Flavio Caroli e l’arte che cambia il mondo. INTERVISTA

Il critico e storico oggi sarà alla Rocca Brancaleone per mostrare e commentare venti ...