CNA denuncia: il Decreto salva conti ha bloccato i crediti d'imposta | la CRONACA di RAVENNA

CNA denuncia: il Decreto salva conti ha bloccato i crediti d'imposta

Le imprese che hanno realizzato investimenti in beni strumentali nell’ambito del programma Industria 4.0 da oggi non possono utilizzarli

18 aprile 2024 - Le imprese che hanno realizzato investimenti in beni strumentali nell’ambito del programma Industria 4.0 da oggi non possono utilizzare i relativi crediti d’imposta. È quanto denuncia la CNA richiedendo lo sblocco urgente dei crediti maturati dalle imprese per investimenti effettuati nel corso del 2023.

Il Decreto salva conti di fine marzo ha introdotto l’obbligo per le imprese di comunicare l’ammontare complessivo degli investimenti effettuati o in programma che beneficiano di agevolazioni fiscali. Il nuovo obbligo di comunicazione comprende anche gli investimenti in beni strumentali nuovi 4.0, materiali e immateriali, relativi al 2023 per i quali la compensazione dei crediti maturati e non ancora utilizzati è tuttavia subordinata alla trasmissione di una specifica comunicazione, le cui modalità non sono state ancora varate dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy. In attesa del provvedimento l’Agenzia delle Entrate ha disposto la sospensione dell’utilizzo in compensazione.

“L’esigenza di monitorare l’ammontare dei crediti d’imposta non può bloccare l’utilizzo di agevolazioni fiscali legittimamente maturate” affermano Matteo Leoni e Massimo Mazzavillani, rispettivamente Presidente e Direttore generale della CNA Territoriale di Ravenna. “L’obbligo di comunicazione degli investimenti sarà sicuramente rispettato dalle imprese non appena sarà disponibile l’apposito modello. Un ritardo nella predisposizione della procedura non può essere causa del blocco di ingenti somme per le imprese, che dopo aver realizzato importanti investimenti rischiano di non vedere riconosciuti i relativi crediti. È inaccettabile e, dunque, chiediamo l’immediato sblocco della situazione”.


© copyright la Cronaca di Ravenna

CONDIVIDI

Altro da:
Economia

Allarme affitti in Romagna, Cisl: «Un problema per le famiglie». A Ravenna l'aumento più elevato (64,58%)

A Ravenna, sono passati da 9,60 a 15,80 euro al metro quadro a gennaio 2024. E a ...

Allarme affitti in Romagna, Cisl: «Un problema per le famiglie». A Ravenna l'aumento più elevato (64,58%)

A Ravenna, sono passati da 9,60 a 15,80 euro al metro quadro a gennaio 2024. E a ...

Passaggio generazionale, «una sfida fondamentale per le aziende»

Nei giorni in cui ricorre l’anniversario dell’alluvione, arriva in città il roadshow ...

Passaggio generazionale, «una sfida fondamentale per le aziende»

Nei giorni in cui ricorre l’anniversario dell’alluvione, arriva in città il roadshow ...

La Cassa di Ravenna tra le aziende italiane leader per la sostenibilità

Il riconoscimento del Sole 24 Ore. La ricerca, del tutto indipendente rispetto alle ...

La Cassa di Ravenna tra le aziende italiane leader per la sostenibilità

Il riconoscimento del Sole 24 Ore. La ricerca, del tutto indipendente rispetto alle ...

CNA parti

Sopra le righe

"Strùffati": Comune e Prefettura in difesa delle persone vittime di truffe. Il video con Maria Pia Timo

Tornano le azioni sul territorio. Si parte martedì 9 aprile alle 20.30 all'Almagià ...

Ortazzo, «lo scandalo continua»

Gli ambientalisti: «Il Parco del Delta non emette alcun cenno risoluto rispetto a ...

Dialogo sul Mediterraneo. INTERVISTA a Marc Lazar

È uno dei due protagonisti con l’ex Ministro Marco Minniti, del dibattito organizzato ...

Architettura, «una nuova visione con al centro la qualità». INTERVISTA

Come sfuggire alla schiavitù nei confronti delle logiche di mercato. Ne parla Marco ...

Salvò al mondo la Domus dei Tappeti di Pietra

RavennAntica intitoli uno spazio pubblico a Ezio Fedele Brini

Prospettiva Dante. Giancarlo Giannini incanta il pubblico

L'attore italiano ha aperto la XII edizione del festival promosso dalla Fondazione ...

Celebrato il 702esimo annuale di Dante. LE FOTO

Dalla prolusione alla Biblioteca Classense all'Offerta dell'Olio

Alluvione/ Oltre 600 firme per la petizione “Stop al pagamento delle utenze"

Promossa da una cittadina di Fornace Zarattini, Alessandra Musumeci. «Eni, Hera, ...