Camera di commercio: bene il Libro Bianco sulle infrastrutture prioritarie | la CRONACA di RAVENNA

Camera di commercio: bene il Libro Bianco sulle infrastrutture prioritarie

Guberti: «Sono elementi essenziali nella crescita e indicatori della qualità della vita»

10 aprile 2024 - Se con il primo “Libro Bianco sulle priorità infrastrutturali dell’Emilia-Romagna”, realizzato da Unioncamere Emilia-Romagna e Regione Emilia-Romagna, con il supporto tecnico-scientifico di Uniontrasporti, erano state individuate le opere più importanti (ai primi posti il potenziamento delle connessioni stradali e ferroviarie del porto di Ravenna, l’adeguamento della SS67 Tosco-Romagnola, la messa in sicurezza della E45, l’ammodernamento e messa in sicurezza della SS16, l’adeguamento della Ferrara-mare e la realizzazione della Nuova Romea), nell’edizione 2023, presentata nei giorni scorsi a Bologna, sono state evidenziate, grazie al confronto fra istituzioni, operatori e rappresentanze economiche, anche le più urgenti: il potenziamento del nodo di Bologna, la realizzazione della bretella autostradale di Campogalliano-Sassuolo, la messa in sicurezza della E45, la 4° corsia della A14 fra Bologna e la diramazione per Ravenna, la Cispadana, il potenziamento delle connessioni con il porto di Ravenna, l’Alta Velocità asse Adriatico. 
Il “macro obiettivo più urgente“ per il sistema economico dell’Emilia-Romagna quindi risulta essere la fluidificazione del traffico stradale in direzione Nord-Sud ed Est-Ovest, ed emerge inoltre con forza tra le nuove segnalazioni l’urgenza della Zona Logistica Semplificata: l’assenza  di certezze sui tempi della sua operatività crea infatti un situazione di indeterminazione, sia per il sistema imprenditoriale sia per le infrastrutture logistiche e portuali.

“L’istituzione rapida della ZLS dell'Emilia-Romagna determinerebbe condizioni di competitività ed attrattività decisive in un momento di grande cambiamento nelle direttrici di scambio internazionali – evidenzia Giorgio Guberti, presidente della Camera di commercio di Ferrara e Ravenna e vicepresidente di Unioncamere Emilia-Romagna, che continua - Rifacendoci alle stime di crescita determinate dalle "zone economiche speciali" in numerosi e variegati contesti socioeconomici di tutto il mondo, formulate da Banca Mondiale e altri  importanti istituzioni politiche e centri di ricerca internazionali, e riportate nel Piano di sviluppo Strategico regionale, si evince che l'istituzione delle "zone economiche speciali" possa aver contribuito alla crescita del 4,7% del PIL delle aree interessate e la crescita del 40% delle esportazioni. Considerando lo scenario più ottimistico, si può ipotizzare che gli stessi risultati possano riscontrarsi anche nei territori delle Zone Logisitiche Semplificate, ottenendo pertanto una crescita di molto superiore a quella stimata in uno scenario non condizionato dall’impatto della ZLS.  Infrastrutture e logistica sono elementi essenziali nella crescita e indicatori della qualità della vita: non esiste infatti territorio moderno e competitivo che non punti oggi su infrastrutture nuove, sostenibili, velocizzando gli spostamenti e garantendo tempi rapidi di arrivo sui mercati a partire dai collegamenti con i principali porti e aeroporti europei. Per questo – chiude Guberti – dobbiamo perseverare con grande impegno la nostra azione di stimolo e advocacy sul tema delle infrastrutture, per dare uno slancio alla crescita e alla fiducia, per generare valore pubblico e per  creare quelle condizioni affichè gli imprenditori possano fare al meglio quello che sanno fare, sentendosi meno soli”.


© copyright la Cronaca di Ravenna

CONDIVIDI

Altro da:
Economia

Transizione 5.0 e opportunità per le imprese, se ne parla alla CNA

Martedì 21 maggio alle 18.30

Transizione 5.0 e opportunità per le imprese, se ne parla alla CNA

Martedì 21 maggio alle 18.30

Allarme affitti in Romagna, Cisl: «Un problema per le famiglie». A Ravenna l'aumento più elevato (64,58%)

A Ravenna, sono passati da 9,60 a 15,80 euro al metro quadro a gennaio 2024. E a ...

Allarme affitti in Romagna, Cisl: «Un problema per le famiglie». A Ravenna l'aumento più elevato (64,58%)

A Ravenna, sono passati da 9,60 a 15,80 euro al metro quadro a gennaio 2024. E a ...

Passaggio generazionale, «una sfida fondamentale per le aziende»

Nei giorni in cui ricorre l’anniversario dell’alluvione, arriva in città il roadshow ...

Passaggio generazionale, «una sfida fondamentale per le aziende»

Nei giorni in cui ricorre l’anniversario dell’alluvione, arriva in città il roadshow ...

CNA parti

Sopra le righe

"Strùffati": Comune e Prefettura in difesa delle persone vittime di truffe. Il video con Maria Pia Timo

Tornano le azioni sul territorio. Si parte martedì 9 aprile alle 20.30 all'Almagià ...

Ortazzo, «lo scandalo continua»

Gli ambientalisti: «Il Parco del Delta non emette alcun cenno risoluto rispetto a ...

Dialogo sul Mediterraneo. INTERVISTA a Marc Lazar

È uno dei due protagonisti con l’ex Ministro Marco Minniti, del dibattito organizzato ...

Architettura, «una nuova visione con al centro la qualità». INTERVISTA

Come sfuggire alla schiavitù nei confronti delle logiche di mercato. Ne parla Marco ...

Salvò al mondo la Domus dei Tappeti di Pietra

RavennAntica intitoli uno spazio pubblico a Ezio Fedele Brini

Prospettiva Dante. Giancarlo Giannini incanta il pubblico

L'attore italiano ha aperto la XII edizione del festival promosso dalla Fondazione ...

Celebrato il 702esimo annuale di Dante. LE FOTO

Dalla prolusione alla Biblioteca Classense all'Offerta dell'Olio

Alluvione/ Oltre 600 firme per la petizione “Stop al pagamento delle utenze"

Promossa da una cittadina di Fornace Zarattini, Alessandra Musumeci. «Eni, Hera, ...