"Strùffati": Comune e Prefettura in difesa delle persone vittime di truffe. Il video con Maria Pia Timo | la CRONACA di RAVENNA

"Strùffati": Comune e Prefettura in difesa delle persone vittime di truffe. Il video con Maria Pia Timo

Tornano le azioni sul territorio. Si parte martedì 9 aprile alle 20.30 all'Almagià con lo spettacolo ”Sgrazié!” a ingresso gratuito. In scena Francesco Bentini e Graziano Garavini, con la partecipazione straordinaria dell'attrice Maria Pia Timo

?????????????????? ?????? ?????? ???????????? ???? ???????????????? #progettostruffati #struffati #PLinforma #iononrischio

Pubblicato da Polizia Locale di Ravenna su Venerdì 5 aprile 2024
05 aprile 2024 - L’Amministrazione Comunale e la Prefettura di Ravenna proseguono le loro attività di prevenzione e di supporto alle persone vittime di truffe con la seconda edizione di Strùffati, insieme per non cadere in trappola!

Il progetto, ideato dal Comune di Ravenna, ha lo scopo di informare, sensibilizzare e prevenire le truffe nei confronti della cittadinanza tutta, ma in particolare delle persone anziane o fragili. Strùffati è finanziato per il secondo anno dal Ministero dell’Interno peril tramite della Prefettura di Ravenna, coordinato dalla cooperativa sociale Villaggio Globale e ha come partner Polizia Locale e Polizia Postale.

Sono previste diverse azioni che si svolgeranno tra aprile e agosto 2024 per essere di supporto alle persone vittime di truffa e ai loro familiari: come reagire, a chi chiedere aiuto, non sentirsi soli. Inoltre sono previste attività di prevenzione attraverso la diffusione di consigli pratici per evitare di cadere in un raggiro e di informazioni su come riconoscere le varie tipologie di truffe.

Si parte martedì 9 aprile alle ore 20.30 presso le Artificierie Almagià con lo spettacolo ”Sgrazié!” a ingresso gratuito. In scena Francesco Bentini e Graziano Garavini, con la partecipazione straordinaria a questa sola serata dell’attrice Maria Pia Timo. Con un registro leggero che coinvolge gli spettatori, "Sgrazié!" parte dalla messa in scena di truffe realmente accadute fino ad accogliere storie e domande del pubblico: autorità ed esperti saliranno sul palco per fornire suggerimenti sui corretti comportamenti da tenere in caso di potenziali truffe. La partecipazione è gratuita e libera fino a esaurimento posti.

Lo spettacolo “Sgrazié!” verrà replicato, sempre a ingresso gratuito, da Francesco Bentini e Ambra Scandura martedì 16 aprile alle 20:30 presso il Teatro Socjale di Piangipane e giovedì 11 luglio presso il Cinema Arena del Sole di Lido di Classe.

L’attrice Maria Pia Timo, insieme a Francesco Bentini, sarà la protagonista di un breve video per la prevenzione alle truffe, che verrà diffuso nei prossimi mesi sui canali social del Comune di Ravenna e di tutti i partner del progetto per sensibilizzare lacittadinanza tutta: ognuno può fare la propria parte per informare e proteggere le persone fragili che ha vicino a sé.

Il programma prosegue con 4 incontri formativi dislocati sul territorio comunale: la Vice Comandante della Polizia Locale Alessandra Bagnara e l’avvocata Giordana Pasini incontreranno i cittadini e le cittadine condividendo esperienze, buone prassi e rispondendo alle domande del pubblico:

 

 

 

- mercoledì 10 aprile alle ore 20 presso il Centro Sociale Le Rose in via Sant’Alberto 73
- venerdì 12 aprile alle ore 17:30 presso Hobbies Bar di Carraie in via Cella 556
- lunedì 15 aprile alle ore 20 presso la sede del Comitato Cittadino di Villanova di Ravenna in via Villanova 74
- mercoledì 8 maggio alle ore 20:30 presso la Pro Loco di Porto Corsini in via Po 29.

Tutto il territorio comunale sarà coinvolto attraverso lo Sportello di ascolto itineranteper anziani (e non solo) vittime di truffe, ad accesso libero. Il Punto di Ascolto fornirà informazioni ed orientamento agli anziani o ai loro familiari, con indicazioni utili per la prevenzione, la denuncia e il supporto psicologico, nonché distribuendo i gadget del progetto. Vi si potrà accedere liberamente. Lo Sportello toccherà tutti i territori decentrati del Comune e sarà aperto dalle 9:30 alle 11:30 secondo questo calendario:

- giovedì 11 aprile presso l’ufficio decentrato di Sant’Alberto - via Cavedone 37
- lunedì 15 aprile presso l’ufficio decentrato di via Maggiore 120, Ravenna
- martedì 16 aprile presso l’ufficio decentrato di Castiglione di Ravenna - via Vittorio Veneto 21
- mercoledì 17 aprile presso l’ufficio decentrato di via Berlinguer 11, Ravenna
- giovedì 18 aprile presso l’ufficio decentrato di Sant’Alberto - via Cavedone 37
- venerdì 19 aprile presso l’ufficio decentrato di San Pietro in Vincoli - via G.Pistocchi 41A
- lunedì 22 aprile presso il Centro Sociale Le Rose - via Sant’Alberto 73, Ravenna
- martedì 23 aprile presso decentramento Castiglione di Ravenna - via Vittorio Veneto 21
- martedì 23 aprile presso la circoscrizione di Mezzano - piazza della Repubblica 10
- mercoledì 24 aprile presso l’ufficio decentrato di San Pietro in Vincoli - via G.Pistocchi 41A
- martedì 30 aprile presso il Centro Sociale La Pioppa - via dei Martiri 18, Savarna
- martedì 7 maggio presso il Centro Sociale La Quercia - piazza Medaglie d’Oro 4, Ravenna
- mercoledì 8 maggio presso l’ufficio decentrato di Roncalceci  via Sauro Babini 184
- giovedì 9 maggio presso il Comitato Cittadino di Ponte Nuovo - via Ancona 44
- martedì 14 maggio presso il Centro Sociale La Quercia - piazza Medaglie d’Oro 4, Ravenna
- mercoledì 15 maggio presso l’ufficio decentrato di Roncalceci - via Sauro Babini 184
- giovedì 16 maggio presso la Pro Loco di Porto Corsini - via Po 29
- giovedì 16 maggio presso l’ufficio decentrato di Piangipane - piazza 22 Giugno 1946 6
- giovedì 23 maggio presso il Centro sociale Il Timone, largo Walter Magnavacchi 7, Marina di Ravenna
- giovedì 30 maggio presso l’ufficio decentrato di Piangipane - piazza 22 Giugno 1946 nr. 6.

Altra novità dell’edizione 2024 di Strùffati sarà il gruppo di parola guidato dagli psicologi dell’associazione Psicologia Urbana Creativa: incontri di circa due ore nei quali le persone che hanno subito truffe si incontrano per raccontare cosa è accaduto, elaborare le proprie emozioni, superare lo shock o gli stati di avvilimento che spesso ne conseguono, sostenersi a vicenda ed applicare strategie di prevenzione per evitare nuovi episodi.
I gruppi di parola saranno attivi tutti i mercoledì dal 15 maggio al 3 lugliopresso la sede di Villaggio Globale in via Venezia 26, Ravenna.

Infine, anche i più giovani verranno coinvolti nel progetto. Nel mese di marzo Polizia Locale e Polizia Postale hanno incontrato i volontari del Servizio Civile Digitale del Comune di Ravenna impegnati agli sportelli di supporto alle pratiche digitali affinché possano diffondere informazioni utili e comportamenti corretti per la prevenzione delle truffe, soprattutto quelle online.

In estate, invece, un altro gruppo di giovani volontari saranno coinvolti grazie al progetto Lavori in Comune: a luglio un piccolo gruppo di adolescenti affiancati da un tutor esperto produrranno video dedicati alla prevenzione delle truffe e all’invito alla popolazione ad aiutare gli anziani ad evitarli.

Nella sua prima edizione del 2023, Strùffati ha lanciato due chiamate pubbliche: una dedicata alle scuole secondarie di secondo grado con indirizzi grafici affinché realizzassero l'immagine coordinata del progetto e il logo; una destinata al mondo del teatro per l’ideazione e la messa in scena di uno spettacolo teatrale sul tema. Riguardo alla prima chiamata, ENGIM è stata selezionata come partner grafico, mentre per la seconda è stato individuato l’attore e formatore Francesco Bentini del cui spettacolo sono poi state realizzate 3 repliche.

Sono stati organizzati 10 incontri formativi nel territorio comunale che hanno visto la partecipazione di 420 persone e il coinvolgimento di 10 Consigli Territoriali, 4 associazioni del territorio, 3 comitati cittadini, 6 centri sociali e i gruppi social (facebook e whatsapp) di cittadini attivi per la sicurezza del territorio.

Come lo scorso anno, le attività del 2024 saranno accompagnate dalla distribuzione di gadget utili: una brochure informativa, un adesivo da apporre fuori casa (vicino al campanello o sulla porta) per dissuadere eventuali malintenzionati e un cordino per portare al collo il cellulare o le chiavi con impressi i numeri utili da chiamare in caso di necessità.

Per conoscere tutte le attività e trovare approfondimenti su come difendersi, è possibile visitare il sito www.comune.ra.it/struffati.

“Sono ancora troppi – ha dichiarato il Prefetto di Ravenna Castrese De Rosa – coloro che vengono truffati da delinquenti senza scrupoli che approfittano spesso di persone fragili e vulnerabili per i loro scopi criminali.
Per questo dobbiamo alzare argini per difendere i più deboli e aiutare a intercettare in tempo i segnali che conducono a questi reati odiosi.
Il progetto “Strùffati, insieme per non cadere in trappola” va in questa direzione e siamo tutti allineati per dare il massimo contributo in termini di formazione e aspetti comunicativi. Parlare, confrontarsi, raccontare la propria storia è fondamentale per superare lo shock psicologico in cui si incorre dopo essere stati truffati.
Non bisogna chiudersi in se stessi ma saper raccontare l’esperienza vissuta aiuta ad uscire dallo sconforto psicologico in cui si cade. Tutti possiamo essere potenziali vittime, l’importante è saper difendersi da chi intende raggirarci. Il progetto sta già dando ottimi risultati, nei primi 3 mesi del 2024 il trend registra un -18.2% di denunce rispetto ai primi 3 mesi di un anno fa”.

“Per il secondo anno consecutivo la Polizia Locale di Ravenna è impegnata in questo Progetto finanziato dal Ministero dell’Interno - ha commentato il Comandante della Polizia Locale Andrea Giacomini.
Siamo stati, dapprima, parte attiva nell’ideazione delle attività legate al progetto e poi abbiamo garantito la presenza di personale qualificato durante gli incontri che si svilupperanno su tutto il territorio comunale.
Riteniamo fondamentale affrontare l’importante tematica delle truffe agli anziani in un’ottica sia di prevenzione, sia di contrasto dei reati di questo genere.
Diverse sono le iniziative in programma che si svilupperanno da aprile ad agosto 2024 e comprenderanno varie attività: dalla diffusione di consigli pratici, attraverso incontri formativi rivolti alla cittadinanza, sia in città che nelle zone decentrate del territorio, alla realizzazione di varie campagne di comunicazione (attraverso spettacoli, video e spot e la distribuzione di gadget e brochure, con l’intento di dare suggerimenti utili sui corretti comportamenti da adottare per evitare di cadere vittime di raggiri o truffe).

L’anziano che subisce una truffa sopporta un doppio danno (cosiddetta “vittimizzazione secondaria”): quello economico e quello, più grave e difficile da superare, di natura psicologica.
Anche per questo l’opera di sensibilizzazione verso l’argomento risulta per noi di fondamentale importanza perché le strategie utilizzate da questi criminali per raggirare le loro vittime sono sempre più fantasiose e imprevedibili e solo tenendo alta l’attenzione si può tentare di arginare il fenomeno".

“Ho avuto l’opportunità come Assessora al Decentramento di partecipare, lo scorso anno, a diverse serate organizzate nell’ambito del progetto “Strùffati, insieme per non cadere in trappola“ – spiega Federica Moschini –  e posso affermare, avendo raccolto la testimonianza di molti dei partecipanti, che spesso le persone truffate si vergognano di raccontare ciò che è loro accaduto sentendosi in colpa.
Poi, invece, quando si rendono conto di non essere i soli e gli unici trovano il coraggio di aprirsi e ne parlano. La formula giocosa e scherzosa dell’utilizzo del teatro di improvvisazione ha la capacità di far emergere il problema senza appesantire ma soprattutto coinvolgendo in prima persona gli spettatori rendendoli protagonisti. Ritengo – conclude Moschini – che un’Amministrazione Locale debba promuovere azioni di questo tipo per far emergere il problema e attuare azioni e strategie di intervento per prevenire le truffe e per supportare, anche psicologicamente, le persone che ne sono vittima. Ho personalmente constatato che queste iniziative sono state utili a creare una rete fra i cittadini che spesso possono risiedere in territori più decentrati e meno popolosi”.


© copyright la Cronaca di Ravenna

CONDIVIDI

Altro da:
Cronaca

Lavori in Comune: tornano le magliette gialle per l’estate 2024

Iscrizioni aperte dal 28 maggio. Sono disponibili oltre 750 posti, suddivisi in 80 ...

Lavori in Comune: tornano le magliette gialle per l’estate 2024

Iscrizioni aperte dal 28 maggio. Sono disponibili oltre 750 posti, suddivisi in 80 ...

Spari contro una 30enne sulla statale Adriatica

Tra Fosso Ghiaia e Savio, alla Cava Manzona, ferita gravemente è ricoverata al Bufalini ...

Spari contro una 30enne sulla statale Adriatica

Tra Fosso Ghiaia e Savio, alla Cava Manzona, ferita gravemente è ricoverata al Bufalini ...

Di nuovo allerta meteo gialla per temporali

Dalle 12 di oggi, domenica 19 maggio, alla mezzanotte di domani, lunedì 20

Di nuovo allerta meteo gialla per temporali

Dalle 12 di oggi, domenica 19 maggio, alla mezzanotte di domani, lunedì 20

CNA parti

Sopra le righe

"Strùffati": Comune e Prefettura in difesa delle persone vittime di truffe. Il video con Maria Pia Timo

Tornano le azioni sul territorio. Si parte martedì 9 aprile alle 20.30 all'Almagià ...

Ortazzo, «lo scandalo continua»

Gli ambientalisti: «Il Parco del Delta non emette alcun cenno risoluto rispetto a ...

Dialogo sul Mediterraneo. INTERVISTA a Marc Lazar

È uno dei due protagonisti con l’ex Ministro Marco Minniti, del dibattito organizzato ...

Architettura, «una nuova visione con al centro la qualità». INTERVISTA

Come sfuggire alla schiavitù nei confronti delle logiche di mercato. Ne parla Marco ...

Salvò al mondo la Domus dei Tappeti di Pietra

RavennAntica intitoli uno spazio pubblico a Ezio Fedele Brini

Prospettiva Dante. Giancarlo Giannini incanta il pubblico

L'attore italiano ha aperto la XII edizione del festival promosso dalla Fondazione ...

Celebrato il 702esimo annuale di Dante. LE FOTO

Dalla prolusione alla Biblioteca Classense all'Offerta dell'Olio

Alluvione/ Oltre 600 firme per la petizione “Stop al pagamento delle utenze"

Promossa da una cittadina di Fornace Zarattini, Alessandra Musumeci. «Eni, Hera, ...