Volley. Serata storta per la Consar: netta sconfitta contro la Consoli Sferc Brescia | la CRONACA di RAVENNA

Volley. Serata storta per la Consar: netta sconfitta contro la Consoli Sferc Brescia

Il ritorno al Pala de André dopo un anno e mezzo finisce con un KO per la formazione ravennate che non riesce quasi mai a mettere in difficoltà il sestetto lombardo

05 novembre 2023 - È amarissimo il ritorno della Consar al Pala de André dopo un anno e mezzo. La formazione ravennate stecca la partita consegnandosi alla Consoli Sferc Brescia che, da parte sua, conferma tutto l’altissimo valore di cui è accreditata imponendosi 3-0.

La coppia Gavilan-Klapwijk, che insieme timbrano 31 punti, è il terminale di una squadra che non ha cali di tensione né di gioco e trova contributi di rilievo anche da Candeli, 9 punti, con due e tre muri, e 80% in attacco. Goi e compagni non riescono invece a ripetersi sui livelli delle prime tre partite, patendo la giornata storta che si riflette in tutti i reparti, certificata dagli appena 8 punti marcati da Bovolenta e Bartolucci. 

Nessuna sorpresa negli starting six delle due squadre, che arrivano a questa sfida con una serie aperta di due vittorie consecutive. Consar, dunque, in campo con Mancini-Bovolenta, Mengozzi-Bartolucci e Panciocco-Orioli, con Goi libero. Brescia risponde con Tiberti-Klapwijk, Candeli-Erati e Cominetti-Gavilan, Franzini libero. 

Gavilan e Klapwijk diventano subito protagonisti, firmando sette dei primi nove punti della Consoli Sferc, che determinano il primo scarto importante (7-11). La Consar reagisce e con Panciocco, Bovolenta e un errore avversario trova un break di tre punti con cui si riavvicina agli ospiti (10-11). Si carica la Consar, ma Klapwijk e Gavilan rimettono le cose in chiaro: fanno ripartire Brescia (12-16), che poi va a chiudere senza affanni il primo set, chiuso da Candeli, uno dei tre ex Ravenna in campo. 

Ancora Brescia tenta lo scatto iniziale nel secondo set (2-4), ma questa volta Goi e compagni sono bravi a reagire e a pareggiare a quota 5. Poi un errore ospite e un punto di Bovolenta danno il +2 alla Consar (7-5). La Consoli aggancia la parità a quota 9 e poi si affida al braccio caldissimo di Gavilan che firma tre punti di fila e spinge i suoi al +3 (12-15). Due errori di una Consar molto imprecisa in questo parziale e un ace di Gavilan mandano in fuga la Consoli Sferc (13-18). Bonitta si affida a Falardeau, che rileva Panciocco, ma Brescia non concede spazi. È Erati, altro ex, a mettere a terra il pallone del 2-0. 

Black out assoluto della Consar all’inizio del terzo set: lo 0-5 firmato dal duo Klapwijk-Candeli è una sentenza. Goi e compagni provano a scuotersi, Bartolucci e Orioli mettono a segno un break di 4 punti che alimenta le speranze di rimonta ravennate (10-13). Qui però la Consoli riparte e fa calare il sipario imponendosi per 3-0, con il punto finale siglato dal terzo ex in campo, Klapwijk. 

È onesto e non cerca giustificazioni il coach della Consar. «Oggi non ha praticamente funzionato nulla. Abbiamo battuto male, con poca aggressività e lucidità, abbiamo attaccato con un braccio lento e siamo stati praticamente sempre costretti a rincorrere. Abbiamo fatto il contrario di quanto finora ci era riuscito. E mi dispiace perché il pubblico così numeroso e caldo che abbiamo trovato qui al Pala de André meritava ben altra prestazione. Chiediamo scusa». 

Il tabellino. Ravenna-Brescia 0-3 (18-25, 21-25, 18-25). Consar Ravenna: Mancini 3, Bovolenta 8, Mengozzi 4, Bartolucci 8, Panciocco 4, Orioli 5, Goi (lib.), Russo, Feri, Falardeau 1. Ne: Chiella (lib.), Arasomwan, Grottoli, Menichini. All: Bonitta. 
Consoli Sferc Brescia: Tiberti, Klapwijk 15, Candeli 9, Erati 4, Cominetti 5, Gavilan 16, Franzoni (lib.), Sarzi Sartori, Ferri, Ghirardi. Ne: Braghini (lib.), Malual, Mijatovic. All.: Zambonardi. 

Arbitri: Clemente di Parma e Pasin di Borgaro Torinese. Note: Durata set: 25’, 28’, 25’, tot. 78’. Ravenna (4 bv, 15 bs, 7 muri, 11 errori, 30% attacco, 56% ricezione, 16% perf.), Brescia (6 bv, 12 bs, 7 muri, 12 errori, 51% attacco, 53% ricezione, 14% perf.). Spettatori: 1130. Mvp: Gavilan.


© copyright la Cronaca di Ravenna

CONDIVIDI

Altro da:
Sport

Il capitano Cerracchio incontra il carabiniere cervese Matteo Galassi campione italia-no di scherma

Il giovane atleta fa parte del reparto sportivo dell’Arma

Il capitano Cerracchio incontra il carabiniere cervese Matteo Galassi campione italia-no di scherma

Il giovane atleta fa parte del reparto sportivo dell’Arma

Atletica Ravenna: medaglie ai Campionati Italiani Master Indoor e titolo Regionale Cadetti

Prossimo appuntamento di rilievo per gli atleti dell'Atletica Ravenna saranno i Campionati ...

Atletica Ravenna: medaglie ai Campionati Italiani Master Indoor e titolo Regionale Cadetti

Prossimo appuntamento di rilievo per gli atleti dell'Atletica Ravenna saranno i Campionati ...

Il punto del Porto Robur Costa 2030 sull’episodio di razzismo contro Martins Arasomwan

Se dovesse ripetersi una situazione analoga, la squadra sospenderà immediatamente ...

Il punto del Porto Robur Costa 2030 sull’episodio di razzismo contro Martins Arasomwan

Se dovesse ripetersi una situazione analoga, la squadra sospenderà immediatamente ...

RAVENNA FESTIVAL

Un libro per te

Martinelli, «che cosa significa lavorare nel coro?»

Nel suo ultimo libro spiega che va educato con la poesia, il canto e il moviment ...

Sopra le righe

Ortazzo, «lo scandalo continua»

Gli ambientalisti: «Il Parco del Delta non emette alcun cenno risoluto rispetto a ...

Dialogo sul Mediterraneo. INTERVISTA a Marc Lazar

È uno dei due protagonisti con l’ex Ministro Marco Minniti, del dibattito organizzato ...

Architettura, «una nuova visione con al centro la qualità». INTERVISTA

Come sfuggire alla schiavitù nei confronti delle logiche di mercato. Ne parla Marco ...

Salvò al mondo la Domus dei Tappeti di Pietra

RavennAntica intitoli uno spazio pubblico a Ezio Fedele Brini

Prospettiva Dante. Giancarlo Giannini incanta il pubblico

L'attore italiano ha aperto la XII edizione del festival promosso dalla Fondazione ...

Celebrato il 702esimo annuale di Dante. LE FOTO

Dalla prolusione alla Biblioteca Classense all'Offerta dell'Olio

Alluvione/ Oltre 600 firme per la petizione “Stop al pagamento delle utenze"

Promossa da una cittadina di Fornace Zarattini, Alessandra Musumeci. «Eni, Hera, ...

Prospettiva Dante/ Il festival dedicato al Poeta con Giannini, Patty Pravo e Linus

Dal 13 al 17 settembre dodicesima edizione dell'evento promosso dalla Fondazione ...