Maratona di Ravenna Città d'Arte, un weekend nel segno dello sport e del benessere | la CRONACA di RAVENNA

Maratona di Ravenna Città d'Arte, un weekend nel segno dello sport e del benessere

Da venerdì 10 novembre, appuntamenti e occasioni di aggregazione collettiva, mentre migliaia di iscritti sono in attesa delle gare di domenica 12

07 novembre 2023 - Si accendono le luci sulla 24esima edizione della Maratona di Ravenna Città d’Arte, un vero contenitore di appuntamenti e di occasioni di aggregazione collettiva nel segno dello sport e del benessere, ma soprattutto dello stare insieme.

Da venerdì 10 novembre si apre il weekend più atteso non solo per la città di Ravenna, ma per un territorio intero che accoglierà, nel giro di poche ore, migliaia di runner, famiglie e visitatori. Gli occhi saranno puntati sulla zona compresa fra il Pala de André, dove sarà allestito l’Expo Marathon Village e da dove verrà dato lo start di tutte le distanze della manifestazione, e via di Roma. Non solo la gara regina sulla distanza di 42,195 km, incorniciata dagli splendidi siti storici e artistici di Ravenna, ma un programma ricco di spunti e di occasioni per scoprire un territorio unico al mondo in un contesto internazionale e ricco di calore.

Un’autentica festa di gioia, colori e divertimento. Non solo una gara sportiva caratterizzata dal sano agonismo, ma un lungo weekend di emozioni per tutti nato, cresciuto e consolidatosi a livello mondiale grazie al costante impegno di tutto lo staff di Ravenna Runners Club. Un evento che è ormai nel cuore di tutti coloro che si apprestano a partecipare come atleti o semplici camminatori, a sostenere i runner o ad applaudire il passaggio di migliaia di appassionati che hanno scelto Ravenna al solo scopo di partecipare a una grandissima occasione di sport, amicizia, solidarietà e divertimento tra la cornice fantastica dell’arte paleocristiana e bizantina.

Venerdì 10 novembre dalle ore 10.30 si aprirà l’Expo Marathon Village che accoglierà migliaia di runners e non solo. A ospitare il villaggio, che rappresenterà il fulcro degli eventi e ospiterà gli stand dei servizi messi a disposizione, sarà ancora una volta la struttura del Pala de André.

Sabato 11 novembre il teatro protagonista sarà ancora il Pala de André. Il grande spazio all’aperto tornerà per un week-end ad animarsi come un tempo. Proprio dall’esterno del palazzetto, alle ore 10.15 la partenza della Family Run, manifestazione ludico-motoria da 2 km dedicata a famiglie, scuole e insegnanti. A seguire, alle ore 12 circa, il via della Dogs & Run, la maratonina a sei zampe con cani e accompagnatori.

Domenica 12 novembre, alle ore 8.45 la partenza della Correndo senza Frontiere - Tutti insieme, la 3 km riservata ai disabili che quest’anno prenderà il via dalla basilica di San Vitale per poi arrivare sul traguardo di via di Roma. Alle 9.15, per la prima volta dal Pala de André, lo start della Maratona di Ravenna Città d’Arte 42K e della Ravenna Half Marathon 21K, mentre alle 10.15 il via della coloratissima Martini Good Morning Ravenna 10K, sempre dal Pala de André. L’arrivo è invece previsto per tutte le distanze in via di Roma.

Superati i 3000 iscritti nelle due gare competitive da 42 e 21 km, in rappresentanza di ben 50 nazioni, a cui si aggiungono gli oltre 6000 che si sono già registrati per la Martini Good Morning Ravenna 10K. Al sabato, nella Family Run sono attesi oltre 1000 partecipanti da tutte le scuole di ogni ordine e grado e nella Dogs&Run è previsto il numero massimo di iscrizioni consentite di 350 amici a quattro zampe. Numeri in aumento che continuano ad avvicinarsi a quelli del 2019 in epoca pre-Covid. È bene evidenziare che si tratta di numeri non definitivi dato che sarà possibile iscriversi fino al giorno precedente il via.

Per l’edizione 2023, alla Maratona di Ravenna non mancheranno gli abituali top runner, che cercheranno di migliorare i precedenti record della corsa stabiliti entrambi nel 2021: nella gara maschile da Elkana Langat (Ken) in 2.10’33” e quella femminile da Shyline Jepkorir Toirotich (Ken) in 2.29’17”. In questa 24esima edizione ci proveranno in campo maschile gli etiopi Chelimo Elias Kemboi p.b. 2.07’04”, Legesse Tamru Mekonnen p.b. 2.13’31”, Urga Abdo Kebede p.b. 2.18’17’’, e dal keniano Longelecha Paul Kamonai al debutto. Tra le donne le keniane Kibii Vitalyne Jemaiyo p.b. 2.32’, Leta Bikile Teferi al debutto, l’etiope Boku Zerfe Worku p.b. 2.36’56” e l’italiana Luna Silvia p.b. 2.44’44”. 

Nella Half Marathon record da battere nella gara maschile l’1.01’35” di Nyakundi Dickson Simba (Ken) nel 2022 e nella gara femminile l’1.11’30” sempre del 2022 di Maina Veronicah Njieri (Ken). Al momento confermati in campo maschile i keniani Kibor William p.b. 1.00’51”, Ken Cheruiyot Thobias p.b. 1.01’45’’, Tum David p.b. 1.03’04” e gli italiani Pasquale Selvarolo p.b. 1.02’ e Lorenzo Lotti 1.13’01”. Tra le donne l’etiopi Alemayehu Malkam Tassew p.b. 1.11’35”, Betselot Tadesse p.b. 1.11’55”, e le italiane Marie Gorette Subanu p.b. 1.14’03”, Anna Spagnoli p.b. 1.15’51” e Sara Carnicelli p.b.1.16’11”.

Quest’anno il percorso della Maratona di Ravenna Città d’Arte sarà completamente rinnovato. La nuova location di partenza per tutte e tre le distanze è solo l’inizio di un nuovissimo percorso. Subito dopo la partenza, i runners potranno ammirare la Darsena di Città arredata con la sua nuovissima passerella in legno che rende il luogo uno dei più cool di Ravenna. 

Successivamente, per la prima volta, la Maratona e la Mezza Maratona passeranno dal quartiere San Giuseppe (ex Villaggio Anic). Proseguendo, il percorso si snoderà tra le bellissime vie della città toccando, ancora una volta, tutti gli otto monumenti riconosciuti Patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco, ma anche la Tomba di Dante e altri siti. Il tracciato sarà interamente pianeggiante e dunque veloce, nel cuore del centro storico e nelle zone più caratteristiche. Dopo i primi 18 km insieme, le strade delle due distanze si divideranno all’altezza della Rotonda Gran Bretagna: la Maratona proseguirà verso Classe e la Mezza tornerà indietro alla volta di via di Roma. Prima dell’arrivo, la Maratona prenderà la direzione di Punta Marina Terme, senza però arrivarci come nelle edizioni precedenti, per poi proseguire la strada verso il traguardo di via di Roma.

Anche per la 10K le novità si uniranno alle conferme, infatti la Martini Good Morning Ravenna partirà dal Pala de André con un’ora di ritardo rispetto alle altre due distanze, mantenendo sostanzialmente quasi tutto il percorso invariato che si concentrerà sulle bellezze storiche del centro della città. Una grande novità di quest’anno, però, si concentrerà sull’arrivo. Infatti, per evitare assembramenti sul traguardo di via di Roma, ai partecipanti della 10K sarà riservato un traguardo esclusivo posizionato 100 metri prima dell’altro per permettere un deflusso dei partecipanti sicuro e adeguato.

La medaglia merita un racconto a parte. La dodicesima meraviglia di Annafietta è un nuovo gioiello assemblato come sempre a mano nel suo laboratorio artigianale che mira a ispirarsi al patrimonio bizantino. Per questo viene ripreso il dettaglio di uno dei mosaici bizantini che l’Unesco ha dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità. In questo caso, l’ispirazione arriva dai ricami della casula di Sant’Apollinare, primo vescovo di Ravenna, ritratto al centro dell’abside della basilica di Sant’Apollinare in Classe. La veste del patrono della città di Ravenna è ricamata con piccoli particolari in tessere d’oro che ricordano delle piccole api. 

Era il I secolo d.C. quando Pietro, primo papa della chiesa Cattolica, decise di mandare Apollinare a Ravenna per convertire la città al Cristianesimo. Egli scelse un evangelizzatore come Apollinare, quindi una persona dotata del dono della parola e dell’eloquenza di cui proprio le api sono il simbolo. Per questo forte legame con la città di Ravenna, l’ape, arricchita da bellissime e lucenti tessere in mosaico, sarà la conclusione del viaggio dei runner tra le vie ravennati il prossimo 12 novembre.

Questo preciso particolare dell’ape lancia anche un messaggio pieno di significato. Le api sono animali che vivono in una società caratterizzata da diligenza e operosità che rendono la coesistenza la vera forza del gruppo. Per questo motivo, sulla medaglia viene riportato un motto in lingua latina, “Vis Unita Fortior”, tradotto come “L’unione fa la forza”, un pensiero che diventa centrale anche nell’organizzazione di un grande evento come la Maratona di Ravenna.

Quest’anno l’attenzione dell’evento si è soffermata anche sulla sostenibilità. Complice un mondo che mira sempre di più al rispetto dell’ambiente, anche la Maratona di Ravenna ha deciso di tutelare la propria città adottando una serie di iniziative che unite possono fare la differenza per una manifestazione sempre più ecosostenibile. 

In primis, le t-shirt ufficiali dell’evento non saranno più imbustate, in modo da ridurre sensibilmente l’utilizzo della plastica. Successivamente, grazie all’apporto materiale dell’azienda San Benedetto l’evento ha introdotto una serie di particolari che riducono l’impatto ambientale. Tra questi, l’utilizzo di bicchieri compostabili nei ristori e l’uso di bottigliette della linea EcoGreen che prevede l’impiego di plastica riciclabile nella creazione delle bottiglie stesse. Inoltre, la manifestazione si munirà di biciclette elettriche per il servizio di apri corsa e fine corsa in modo da evitare quanto più possibile le emissioni di CO2, e grazie a una collaborazione con Deka Sport Passion, all’interno dell'Expo Marathon Village sarà possibile noleggiare bici elettriche durante il weekend dell’evento. Inoltre, a tutte le persone che noleggeranno la bicicletta verrà consegnata una piantina digitale con tutti i punti di interesse della città e i passaggi strategici del percorso.

Tra i tanti modi con i quali verrà raccontato il grande evento della Maratona di Ravenna, la conferma anche della diretta streaming. Le telecamere seguiranno costantemente la corsa e rilanceranno il segnale che verrà trasmesso in tempo reale sulle official fan page Facebook e YouTube di Maratona di Ravenna Città d’Arte. A queste, si aggiungeranno un’altra serie di pagine social che riprenderanno e diffonderanno la diretta sul web, garantendo così una copertura vastissima dell’evento e dando l’occasione a tante persone di assistere alla manifestazione attraverso qualsiasi device. 

In contemporanea, dal salotto appositamente allestito a pochi passi dal traguardo di via di Roma, la giornata verrà raccontata da commentatori d’eccezione guidati al microfono da Marco Marchei, giornalista sportivo ed ex azzurro olimpionico a Mosca nel 1980 e Los Angeles nel 1984. Tra gli ospiti già confermati anche Francesco Panetta, medaglia d’oro ai Mondiali di Roma del 1987 nei 3000 siepi e vincitore nella stessa disciplina agli Europei di Spalato nel 1990. E ancora, Gavino “Bingio” Garau, nome conosciutissimo dell’atletica leggera italiana degli anni ’80 e ’90 ora commentatore televisivo, Giovanni Ruggiero, ex fondista italiano, che ha partecipato ai Campionati Mondiali di atletica leggera del 1999 e del 2001, Rosaria Console, vincitrice dell’edizione 2018 della Ravenna Half Marathon, e Daniele Caimmi, maratoneta italiano azzurro alle Olimpiadi di Sidney nel 2000.


© copyright la Cronaca di Ravenna

CONDIVIDI

Altro da:
Sport

Il capitano Cerracchio incontra il carabiniere cervese Matteo Galassi campione italia-no di scherma

Il giovane atleta fa parte del reparto sportivo dell’Arma

Il capitano Cerracchio incontra il carabiniere cervese Matteo Galassi campione italia-no di scherma

Il giovane atleta fa parte del reparto sportivo dell’Arma

Atletica Ravenna: medaglie ai Campionati Italiani Master Indoor e titolo Regionale Cadetti

Prossimo appuntamento di rilievo per gli atleti dell'Atletica Ravenna saranno i Campionati ...

Atletica Ravenna: medaglie ai Campionati Italiani Master Indoor e titolo Regionale Cadetti

Prossimo appuntamento di rilievo per gli atleti dell'Atletica Ravenna saranno i Campionati ...

Il punto del Porto Robur Costa 2030 sull’episodio di razzismo contro Martins Arasomwan

Se dovesse ripetersi una situazione analoga, la squadra sospenderà immediatamente ...

Il punto del Porto Robur Costa 2030 sull’episodio di razzismo contro Martins Arasomwan

Se dovesse ripetersi una situazione analoga, la squadra sospenderà immediatamente ...

CNA parti

Un libro per te

Martinelli, «che cosa significa lavorare nel coro?»

Nel suo ultimo libro spiega che va educato con la poesia, il canto e il moviment ...

Sopra le righe

Ortazzo, «lo scandalo continua»

Gli ambientalisti: «Il Parco del Delta non emette alcun cenno risoluto rispetto a ...

Dialogo sul Mediterraneo. INTERVISTA a Marc Lazar

È uno dei due protagonisti con l’ex Ministro Marco Minniti, del dibattito organizzato ...

Architettura, «una nuova visione con al centro la qualità». INTERVISTA

Come sfuggire alla schiavitù nei confronti delle logiche di mercato. Ne parla Marco ...

Salvò al mondo la Domus dei Tappeti di Pietra

RavennAntica intitoli uno spazio pubblico a Ezio Fedele Brini

Prospettiva Dante. Giancarlo Giannini incanta il pubblico

L'attore italiano ha aperto la XII edizione del festival promosso dalla Fondazione ...

Celebrato il 702esimo annuale di Dante. LE FOTO

Dalla prolusione alla Biblioteca Classense all'Offerta dell'Olio

Alluvione/ Oltre 600 firme per la petizione “Stop al pagamento delle utenze"

Promossa da una cittadina di Fornace Zarattini, Alessandra Musumeci. «Eni, Hera, ...

Prospettiva Dante/ Il festival dedicato al Poeta con Giannini, Patty Pravo e Linus

Dal 13 al 17 settembre dodicesima edizione dell'evento promosso dalla Fondazione ...